Search
× Search
lunedì 17 dicembre 2018

Magazine

Good News, curiosità e paradossi su società, viaggi, arte e comunicazione

Communiqué

IL SINDACO DI CHIAVARI ROBERTO LEVAGGI PRESENTA IL FESTIVAL DELLA PAROLA 2015 AL TGR

Intervista in studio all’edizione delle 14,00 del 16 gennaio

 L’amministrazione invita tutte le associazioni cittadine, da quelle culturali al volontariato ed alle associazioni di categoria, a contattare l'Ufficio Cultura presso il Comune, entro le prossime quattro settimane, per proporre spazi ed eventi all’interno del Festival su temi collegati alla Grande Guerra.

Superata l’emergenza alluvionale, Chiavari torna a pensare anche ai suoi appuntamenti culturali ed è proprio il Sindaco Roberto Levaggi, durante l’intervista al Tgr Liguria, a confermare gli impegni presi a sostegno dell’evento di maggior respiro, il Festival della Parola. Giunto alla seconda edizione, la manifestazione patrocinata dalla Regione Liguria sarà diretta da Massimo Bernardini, il giornalista televisivo noto al pubblico per le trasmissioni “Il tempo e la storia” in onda su Rai Storia e “TV Talk”, trasmesso da Rai3. Confermate le date del Festival dal 21 al 24 maggio 2015 con il centenario della Grande Guerra tra i temi portanti, come ha sottolineato Levaggi ai telespettatori.

Grande spazio alla parola teatrale nella sezione “La Dinastia della Parola” dedicata a Vittorio Gassman, con la partecipazione di sua figlia Paola che illustrerà, insieme ad altri componenti della famiglia, la storia del teatro italiano contemporaneo da un punto di vista privilegiato ed esclusivo, come solo chi ne ha fatto parte può esprimere.

I collegamenti tematici legati ad arte, letteratura, religione, storia e media, porteranno il pubblico a conoscere meglio e più capillarmente episodi legati al territorio del Tigullio, passando poi dal particolare al generale, attraverso collegamenti di maggior respiro che contestualizzeranno l’uso e la funzione del logos nei più disparati ambiti.

Il Sindaco ha sottolineato come il Festival della Parola 2015 assuma un significato particolare per Chiavari, in quanto anche attraverso la sua realizzazione si compie quel processo di rinascita così necessario ed auspicato dopo la grande alluvione che sul finire del 2014 ha segnato la città ed il suo tessuto produttivo ed urbano.

Chiavari è tornata ad essere bella ed accogliente grazie al lavoro ed all’impegno dei suoi cittadini e dell’amministrazione. Anche se alcuni interventi sono ancora inevitabilmente in corso d’opera o prossimi ad essere realizzati, la città vuole confermare la sua rinascita anche da un punto di vista culturale e si appresta ad  accogliere gli ospiti ed il pubblico del Festival della Parola al meglio.

La macchina organizzativa è in piena attività, con gli assessori Mignone e Colombo che seguono rispettivamente gli eventi collegati alle scuole ed ai collegamenti con le realtà cittadine. Al fine di raggiungere il massimo coinvolgimento e la miglior collaborazione tra Chiavari ed il Festival, l’amministrazione invita tutte le associazioni cittadine, da quelle culturali al volontariato ed alle associazioni di categoria, a contattare il Comune presso l'Ufficio Cultura, entro le prossime quattro settimane, per proporre spazi ed eventi all’interno del Festival su temi collegati alla Grande Guerra. L’amministrazione e l’organizzazione auspicano che la presenza significativa e coordinata dell’associazionismo territoriale possa rappresentare in maniera significativa la città di Chiavari, contribuendo alla sua promozione ed alla sua miglior immagine verso i partecipanti al Festival.

 

 

 

Previous Article IL PESCE PUZZA SEMPRE DALLA TESTA
Next Article IL LEVANTE LIGURE TORNA AL TG2 SI VIAGGIARE
Print
3297 Vota questo articolo:
4.0
Termini di UtilizzoPrivacyCopyright 2018 by Communiqué snc - P.Iva 10109770015