Search
× Search
giovedì 27 luglio 2017

Magazine

Good News, curiosità e paradossi su società, viaggi, arte e comunicazione

Data evento: 21/05/2016 Export event
ANCORA PIÙ PRESTIGIOSA LA GIORNATA NAZIONALE DELLA CULTURA DEL VINO E DELL’OLIO AIS 2016
Communiqué

ANCORA PIÙ PRESTIGIOSA LA GIORNATA NAZIONALE DELLA CULTURA DEL VINO E DELL’OLIO AIS 2016

Il Ministero delle Politiche Agricole e il Ministero della Cultura, insieme alla RAI, con il loro patrocinio aumentano il valore dell’evento promosso dall’Associazione Italiana Sommelier dedicato alla cultura del vino e dell’olio, in programma il 21 maggio in tutte le regioni italiane.


È passato un lustro dalla prima Giornata, celebrata il 21 maggio 2011. Anno dopo anno si sono rinnovati gli incontri su tutto il territorio nazionale, ogni regione d’Italia ha individuato i luoghi più rappresentativi, gli interlocutori più qualificati e i produttori in grado di riassumere nei propri vini le caratteristiche del territorio. Parallelamente al livello qualitativo degli eventi, è cresciuto l’apprezzamento da parte di un pubblico sempre più vasto e trasversale, composto da addetti ai lavori e soprattutto da consumatori consapevoli.

Le ultime edizioni si sono arricchite di un altro protagonista, oltre al vino, che rappresenta a buon titolo il patrimonio culturale mediterraneo e italiano: l’olio di oliva. “La Giornata Nazionale della Cultura del Vino e dell’Olio - dichiara il Presidente nazionale dell’AIS Antonello Maietta -, giunta alla sesta edizione, beneficia di tre fondamentali patrocini da parte di MIPAAF, MIBAC e RAI. Nelle intenzioni comuni questo riconoscimento rappresenta una fattiva volontà di collaborazione che si concretizza con l’efficace partecipazione del Dipartimento ICQRF (Ispettorato Centrale Controllo Qualità e Repressione Frodi) agli eventi regionali, nei quali quest’anno sarà trattato il delicato tema dell’etichettatura, di vino e olio in particolare”. Anche alla luce delle recenti disposizioni comunitarie, l’etichetta rappresenta per i consumatori lo strumento principale di accesso alle informazioni su provenienza e caratteristiche del prodotto, fondamentale per una scelta corretta e consapevole, mentre i produttori possono esprimere attraverso di essa le proprie peculiarità in tema di materie prime utilizzate e metodologie produttive.

Altrettanto rilevante la scelta delle diverse sedi, tutte di grande valore storico-culturale, fortemente connotate con il territorio di appartenenza e rappresentative della tradizione mediterranea e della cultura enoica e olearia, spesso con aspetti inediti al grande pubblico, tali da poter diventare tema di interesse anche per la divulgazione mediatica.

Saranno 22 i siti in tutta Italia dove le 162 Delegazioni AIS organizzeranno, con il coordinamento della Sede Nazionale, eventi, incontri, dibattiti e visite, in collaborazione con più di 2.000 produttori di vino e olio, ben 140 specialisti e docenti, oltre ai funzionari dell’ICQRF. La Giornata sarà una grande occasione per rappresentare la cultura del vino e dell’olio italiani, sottolineando le infinite varietà, tipologie e tipicità che il territorio nazionale esprime, con la forza dei 35.000 Sommelier AIS, ambasciatori di un sapere e di un patrimonio unico al mondo per ricchezza e complessità.

Previous Article MARE&MOSTO LE VIGNE SOSPESE, IL VINO DA SPETTACOLO
Next Article SHEL SHAPIRO CANTA E SI RACCONTA A SESTRI LEVANTE
Print
1698 Vota questo articolo:
Nessuna
Termini di UtilizzoPrivacyCopyright 2017 by Communiqué snc - P.Iva 10109770015